Evento BIODRY

Invito evento di presentazione BIODRY Arriva dalla Svizzera il sistema rivoluzionario contro le macchie di umidità nelle pareti Si invitano le spett.li signorie loro all’incontro che si terrà il prossimo venerdì 27 febbraio alle ore 11 presso la CNA dell’Aquila in via Pescara n°2 – Centro Direzionale Strinella 88. L’evento nasce dalla collaborazione tra CNA dell’Aquila e Polo d’Innovazione per l’Edilizia Sostenibile della Regione Abruzzo ed è il primo di una seria di iniziative tese a favorire l’innovazione tecnologica nella ricostruzione dell’Aquila e dei Comuni del cratere. All’evento parteciperanno i rappresentanti di CNA, del Polo d’Innovazione, gli installatori e le imprese. I dirigenti ed i ricercatori della W&W presentaranno il sistema BIODRY     Programma L’Aquila 27 Febbraio 2015 PRESENTAZIONE DEL SISTEMA “BioDrY”   ore    11.00        Introduzione ai lavori                                         Agostino Del Re   11.10        Presentazione della sinergia Polo di Innovazione/CNA                                  Paolo Tella   11.20        Presentazione della società Wall&Wall            AD W&W   11.30        Illustrazione del Sistema BIODRY                          “    “   12.00        Discussione tecnica con i Partecipanti     Quello dell’umidità da risalita capillare è un problema che affligge la gran parte delle abitazioni in un territorio come il nostro, fatto per lo più di abitazioni antiche, soprattutto nei centri storici, a più di 700 metri sul livello del mare e con un sottosuolo ricchissimo di falde acquifere. Nelle case dei centri storici sia nuove che antiche, ma anche in tutte le altre abitazioni dislocate tra colline e valloni di montagna, non è raro vedere grandi macchie di umidità sui muri dei piani terra, che oltre ad essere antiestetiche portano numerosi danni alla salute degli abitanti quella casa, come problemi respiratori legati alla forte umidità e alla conseguente nascita di muffe domestiche su quelle stesse macchie. Dalla Svizzera è finalmente arrivata la soluzione, tanto geniale da risultare quasi ovvia.     Si chiama BioDry e si tratta di un’apparecchiatura compatta da applicare alle pareti soggette ad umidità da risalita dal terreno. Il principio è quello base della terza legge della dinamica che vuole che ad ogni azione corrisponda una reazione uguale e contraria e che porta come corollario il concetto che due forze uguali, contrapposte una all’altra si annullino a vicenda. È esattamente quello che succede una volta che questa macchina viene applicata sul muro che si vuole liberare dall’umidità. I ricercatori svizzeri infatti, hanno dapprima scoperto che l’umidità sale attraverso i muri  a causa di interferenze elettriche naturali che creano una differenza di potenziale elettrico all’interno del muro, quindi hanno creato uno strumento che, una volta captata questa precisa frequenza, la rimandano contro il muro stesso, interrompendo la salita dell’acqua attraverso la parete e rimandando in maniera del tutto naturale l’umidità verso il sottosuolo, favorendo nell’arco di pochi mesi il prosciugamento naturale e permanente della parete.   Un sistema rivoluzionario ed economico, già testato con successo anche sui muri di Palazzo Montecitorio e che potrebbe trovare larghissima applicazione nella ricostruzione delle nostre case. Questo apparato tecnologico del tutto innovativo verrà presentato in anteprima a Palazzo Montecitorio il 26 Febbraio.   Per iniziativa del Polo per l’Innovazione dell’Edilizia Sostenibile della Regione Abruzzo e CNA L’Aquila, la confederazione Nazionale per l’Artigianato, il giorno 27 Febbraio alle ore 10 presso la sede della CNA L’Aquila – Via Pescara 2 – Centro Dir.le “Strinella 88″ 67100 L’Aquila, L’Amministratore Delegato della società Wal & Wall, proprietaria del brevetto, è lieto di presentare questa grande innovazione. Per ulteriori approfondimenti visita il sito internet www.biodry.eu