Off Site Art, Anche L’Aquila2009 nel progetto artistico

Off Site Art, il progetto che trasforma il centro storico dell’Aquila in una galleria d’arte al cielo aperto, è stato presentato, in occasione della 720ma edizione della Perdonanza, nella Sala Consiliare del Comune di Villa Gioia. Progetto promosso da ArtBridge, organizzazione no-profit di arte pubblica con sede a New York, che utilizza le impalcature, le recinzioni e i ponteggi presenti nel tessuto urbano come tele bianche su cui esporre gigantografie di opere di artisti emergenti, Off Site Art è nato grazie all’incontro tra il fondatore di ArtBridge Rodney Durso, la curatrice Veronica Santi e un gruppo di cittadini aquilani. Off Site Art è il primo progetto di ArtBridge realizzato fuori gli Stati Uniti per un’area colpita da un disastro naturale. Alle prime installazioni già visitabili in Piazza Regina Margherita e ad altre che verranno montate nei prossimi giorni sulle facciate dei palazzi di Corso Vittorio Emanuele, grazie alle adesioni delle imprese di costruzione che stanno abbracciando il progetto, entro la prima metà di settembre saranno visibili altre installazioni in Via Garibaldi e Piazza Palazzo nei cantieri delle imprese Cingoli e Di Vincenzo & Strever. In autunno, toccherà invece a MIC, Covit, Rete Impresa L’Aquila e L’Aquila 2009. L’Aquila 2009 partecipa con entusiasmo a questo progetto, nella convinzione, già espressa in passato, che la ricostruzione di una città non sia fatta solo di palazzi abitabili e sicuri, elementi di certo essenziali, ma anche di socialità e cultura del bello.

off site art